YAYA FINAL REPORT

Salve a tutti! Sono Andrea Sala (Yaya) e voglio presentarvi l’ultimo team da me utilizzato per il vgc 2014, visto che oramai siamo alle porte del nuovo metagame introdotto da ORAS. Questi 6 mi hanno dato non poche soddisfazioni, portandomi complessivamente due top 4 (Rovereto e Torino) e una top 8 (Milano), portate a casa in maniera agile e convincente.

L’idea era di partire da Mega Venusaur e di affiancargliene un altro, visto che la tattica double mega mi ha conquistato fin dalle prime volte che l’ho testata. Inizialmente si trattava di Mawile, ma ho maturato la scelta di Charizard quando ho visto che necessitavo di qualcosa di leggermente più solido, rapido e speciale; inoltre, c’era la possibilità di sfruttare Venusaur col sole fornito da Charizard, ma non l’ho mai utilizzato perché non l’ho mai ritenuto necessario e per depistare un po’ le lead, che molto spesso, infatti, tornavano a mio favore. Gli altri sono stati messi di copertura ad entrambi e il lavoro che hanno fatto è stato eccellente sia per una mega che per l’altra.

 

Venusaur @ Venusaurite

Ability: Chlorophyll

EVs: 220 HP / 196 Def / 4 SpA / 84 SpD / 4 Spe

Modest Nature

– Giga Drain

– Sludge Bomb

– Protect

– Leech Seed

 

Rispetto a Charizard, è la mega che ho utilizzato più spesso, essendo io un fan dei pkmn bulky e che stazionano per molto tempo sul campo. Il set è standard, ma molto efficace e spiega perché non ho mai affiancato Venusaur all’altra mega: testando ho visto che avendo Sleep Powder ero praticamente “forzato” a usarlo solo a fianco di Charizard, mentre avrei preferito una maggiore elasticità di utilizzo che ho trovato mettendo Leech Seed al suo posto, scelta di cui non mi sono mai pentito, e sfruttandolo come Mega separata da Charizard stesso. Con Giga Drain colpisce e si ricarica e, in combo col Seed, diventa una minaccia per chiunque, mentre Sludge Bomb è per fairy ed altri grass, assicurandomi un’offensiva da alternare all’altra stab che può anche avvelenare e facilitare la vittoria.

La spread lo fa resistere a Brave Bird di LO Talonflame in qualsiasi circostanza, mentre la natura e 4 evs in SAtk gli consentono di fare sempre 2hko al diffusissimo Ludicolo con Assault Vest. Le evs in SDef sono per extra bulk e i 4 in Spd sono lì per far tornare i conti.

 

Garchomp @ Lum Berry

Ability: Rough Skin

EVs: 12 HP / 204 Atk / 4 Def / 36 SpD / 252 Spe

Jolly Nature

– Dragon Claw

– Earthquake

– Rock Slide

– Protect

 

Pur essendo tra I miei preferiti, Garchomp ha avuto poco utilizzo in questo periodo, presumo per colpa dell’esplosione di Mega Gardevoir e Sylveon con Pixilate Hyper Voice, l’onnipresenza di Mawile e/o la presenza di altri Garchomp (l’idea della speed tie non mi piaceva). Comunque sia, quando l’ho portato non ha mai deluso: con la Spd e il typing mette chiunque sotto pressione e può chiudere la partita anche da solo.

Inutile parlare del moveset (parecchio standard), mentre le evs le ho calcolate personalmente e, curiosando altre possibilità sull’etere, mi sono imbattuto nello stesso identico set fatto da un senior americano, grazie al quale ci ha vinto un regionale (giuro che è stata una coincidenza!). In pratica gli dà una certa bulk che non mi dispiace, lasciandogli al contempo una buona potenza offensiva, che mancava al set che usavo ai Nazionali e che risultava troppo poco incisivo offensivamente.

 

Rotom-Wash @ Sitrus Berry

Ability: Levitate

EVs: 252 HP / 100 Def / 4 SpA / 148 SpD / 4 Spe

Calm Nature

– Hydro Pump

– Thunderbolt

– Thunder Wave

– Protect

 

Su di lui mi soffermo poco, anche perchè è identico a quello del team che ho postato dei Nazionali, salvo per le ultime due slot. TWave mi ispirava molto più di Will-o-Wisp, data la su precisione e incisività in più situazioni; paralizzare un Ludicolo o un Salamence mi sono sembrate alternative migliori di un attacco che può missare e che spesso si imbatte in controindicazioni come Lum Garchomp e Facade Kangaskhan, che sì si potenzia anche con la paralisi, ma almeno risulta rallentato e meno pericoloso se affetti da una scottatura inutile. Il Protect parla da sé.

 

Charizard @ Charizardite Y

Ability: Blaze

EVs: 172 HP / 68 Def / 4 SpA / 76 SpD / 188 Spe

Modest Nature

– Flamethrower

– Ancient Power

– Solar Beam

– Protect

 

Ed eccoci alla seconda mega. Come già detto, l’ho utilizzato poco rispetto a Venusaur, per tamponare quell’impotenza contro steel e grass che il mio team soffriva particolarmente. Il set è diverso dai tanti: Flamethrower l’ho preferito ad Heat Wave per la precisione e, essendo in doppio, per il fatto che alla fine risultava più potente (e immune a Wide Guard); Solarbeam è standard; Ancient Power è una chicca che mi dà possibilità maggiori in uno scontro contro Talonflame ed altri Charizard, nonché una mossa alternativa per coverage ed utilità di predict che mi permetteva, perché no, di sfruttare un po’ di hax e potenziarlo per renderlo praticamente ingestibile dall’avversario.

La spread è quella di Soul Survivor (2° ai worlds di quest’anno) e lo fa sopravvivere a Rock Slide di Garchomp, mentre il resto va in altra bulk e Spd.

 

Hydreigon @ Choice Scarf

Ability: Levitate

EVs: 236 HP / 252 SpA / 20 Spe

Modest Nature

– Dragon Pulse

– Earth Power

– Flamethrower

– Dark Pulse

 

Hydreigon è stato un alleato preziosissimo in questi tornei. Cercavo un pkmn che mi desse sicurezza contro altri draghi e che li eliminasse prima che facessero danni: i fairy erano troppo lenti o fragili, gli altri draghi non mi assicuravano questo vantaggio e di ice users che facevano al caso mio non ne ho trovati. Finchè non è arrivata l’illuminazione lottando con un amico, ovvero dare la Choice Scarf a Hydre: avevo così velocità e potenza, tant’è che ho depennato Draco Meteor dal moveset dopo aver visto che già così shottavo praticamente al 100% ogni drago grazie all’investimento massimo in SAtk. Il resto fa coverage per un po’ tutto quello che mi serviva: Earth Power (contro Manectric, Pachirisu, Mawile sotto rain,…), Flamethrower (sempre per aiuto contro steel e grass, con l’aiuto del sun di Charizard non aveva da invidiare ad un Fire Blast, preferito per la precisione) e Dark Pulse (l’altra stab che penso si commenti da sola).

La spread è molto standard, ma non avevo motivo di cambiarla e quindi così è rimasta.

 

Aegislash @ Leftovers

Ability: Stance Change

EVs: 252 HP / 156 SpA / 100 SpD

Quiet Nature

– Flash Cannon

– Wide Guard

– Substitute

– King’s Shield

 

Quello che per me è il miglior pokémon introdotto nella sesta generazione. Aegislash è utilizzabile in diversi modi, più o meno attaccante, speciale o fisico, etc. Io ho scelto un approccio diverso (grazie anche al consiglio di Ender): renderlo un supporter. Vedendo quanto soffrivo i fairy con Hyper Voice e, in generale, i Rock Slide ed Heat Wave avversari, necessitavo di un Wide Guard user e Aegislash aveva catturato la mia attenzione in quel senso già da prima dei Nazionali (cercavo una contromisura per Dark Void e l’ho successivamente abbandonato perché, purtroppo, non protegge da tale mossa). La scelta è stata di farlo con Flash Cannon per fare seri danni ai fairy e lasciargli solo quella mossa di attacco con un certo investimento in SAtk per fare danni concreti, mentre per il resto ho optato per un full support sia nelle evs che nel moveset: King’s Shield d’obbligo, Wide Guard e Substitute, che occupa l’ultimo slot. Quest’ultima mossa dava pressione all’avversario (Aegislash sotto sub è un brutto cliente anche se full support) e impediva ad Aegislash di subire mosse di stato e di preservarsi almeno per un turno da alcuni attacchi, sfruttando il recover dei Leftovers.

VECCHIE GLORIE

Per onor di cronaca mi pare opportuno citare anche i fidati compagni che mi hanno supportato a rovereto e che verranno poi sostituiti da Charizard e Aegislash

Mawile@Mawilite

Ability: Intimidate

EVs: 252 HP / 252 Attak / 4 vel

Adamant Nature

– Iron Head

– Sucker Punch

– Play Rought

– Protect

 

Aerodactyl@Focus Sash

Ability: Unnerve

EVs: 252 Speed / 252 Attak / 4 Hp

Jolly Nature

– Rock Slide

– Taunt

– Sky Drop

– Protect

Complessivamente la squadra ha fatto il suo dovere nelle partite secche delle swiss, con un totale di 13-3, mentre nelle bo3 delle top soffriva moltissimo, ma forse lì sono io che devo migliorare; c’era anche un po’ di rimpianto per non essermi coperto bene da Mega Gyarados, Mega Kangaskhan e Zapdos che il team soffre parecchio, così come i Trick Room, ma alla fine con un poco di predict si riusciva a portare a casa anche partite sulla carta molto complicate.

Voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato a partire dal concetto del team ed a completarlo grazie a delle utilissime idee, tra cui: Ender per il già citato Aegislash e per avermi passato la spread di Charizard, William Guidi per avermi messo (involontariamente) in testa la pulce di Scarf Hydreigon e tutti gli altri che mi hanno supportato e sopportato in questo intenso periodo di tornei. Alla prossima!

Precedente Weavy99's nationals team Successivo ROVERETO PREMIER CHALLENGE 5° POSTO

Lascia un commento


*